Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Mobile productivity: storica alleanza tra Microsoft e Nokia

pittogramma Zerouno

Mobile productivity: storica alleanza tra Microsoft e Nokia

26 Ago 2009

di Riccardo Cervelli

Metti insieme l’ampiezza e la penetrazione sul mercato dei software di produttività Office di Microsoft con la grandissima diffusione nel mondo degli smartphone di Nokia. E condisci il tutto con le esperienze di lunga data che entrambi i colossi hanno maturato sia con la clientela consumer che con quella business. Il risultato è un piatto, chiamato dalle due società Global Alliance, che si prepara ad arrivare sulla tavola dell’Ict a partire dal prossimo anno.
I due colossi del computing e delle telecomunicazioni mobili, che finora avevano operato con partnership limitate, anche se esistenti, hanno stretto un accordo che prevede la possibilità, per chi utilizza gli smartphone di Nokia (basati sul sistema operativo Symbian), di utilizzare le attuali e future applicazioni Microsoft Office come con un pc o un dispositivo basato su Os Windows. Di conseguenza, gli stessi documenti Word, Excel, Powerpoint e OneNote potranno essere trasferiti, modificati e condivisi indifferentemente tra Pc e smartphone e tra utenti diversi, senza più problemi. L’alleanza porta alla convergenza di due mondi di grandissime dimensioni, perché Office è di gran lunga la suite di produttività più utilizzata nel mondo, ma anche i cellulari con funzionalità avanzate di Nokia sono quelli più popolari: basti pensare che i loro utenti ammontano, secondo la società finlandese, a 200 milioni in tutto il mondo.
La convergenza tecnologica non si limiterà, ovviamente, solo all’interoperabilità degli smartphone Symbian-based e Pc nell’elaborazione di documenti Office, ma anche al supporto, da parte dei cellulari intelligenti di Nokia (a partire da quelli professionali della serie E), delle applicazioni di comunicazione e collaborazione di Microsoft: da Office Communicator Mobile a SharePoint.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Articolo 1 di 5