Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Collaboration mobile con Ibm SmartCloud Docs

pittogramma Zerouno

Collaboration mobile con Ibm SmartCloud Docs

06 Feb 2013

di Valentina Bucci

Ibm annuncia il software di condivisione documentale Ibm SmartCloud Docs e nuovi servizi con funzionalità di social networking che consentono di sfruttare le potenzialità della convergenza tra cloud, mobile e business networking

Suite basata su cloud che consente agli utenti, soprattutto quelli mobile, di collaborare contemporaneamente su documenti di testo, fogli di calcolo e presentazioni Ibm SmartCloud Docs viene annunciata unitamente al rilascio di nuovi servizi del suo portafoglio Ibm SmartCloud for Social Business.
Obiettivo è offrire alle imprese strumenti cloud di collaborazione che siano sicuri e di semplice utilizzo, fruibili tramite una gamma di dispositivi mobili diversificata, ma soprattutto che permettano di sfruttare le potenzialità della convergenza tra cloud, mobile e social networking. È sulla capacità di sfruttare questa convergenza il vero valore aggiunto su cui Ibm vuole puntare: Ibm SmartCloud Docs offre la base per creare una piattaforma di condivisione, favorendo lo scambio tra partner, fornitori e clienti. Il software si completa con i nuovi servizi del portafoglio  Ibm SmartCloud for Social Business per la condivisione di file, accesso alle community, meeting online, messaggistica istantanea, e-mail e agenda in ambiente cloud.  
“Ora ai dipendenti mobile non basta avere un semplice accesso a e-mail e agenda per collaborare, per poter proporre nuove idee ed essere più efficienti in qualunque momento e in qualunque luogo, tramite qualunque dispositivo; per questo motivo la combinazione di social networking, mobile computing e cloud computing diventa ancora più critica”, spiega Alistair Rennie, General Manager, Social Business, Ibm. “Il social networking e il mobile computing stimolano la trasformazione aziendale, facendo in modo che tutte le funzioni di un’organizzazione, dal marketing, alle risorse umane, alle vendite, al supporto clienti e sviluppo, sfruttino le possibilità offerte dal social nei propri processi di business. Il cloud computing è di grande aiuto e fornisce potenza di calcolo di classe enterprise dove e quando serve”.
Sul piano della sicurity – tema che costituisce tipicamente un freno importante all’adozione di simili soluzioni – Ibm sottolinea che SmartCloud for Social Business è allineato ai principi di sicurezza in materia di riservatezza sia dell’Unione Europea che della Svizzera, riguardo alla raccolta, al trattamento e all’accesso ai dati personali e che, in particolare, Ibm SmartCloud Docs se da un lato permette di organizzare in modo “smart” l’e-mail via cloud sui dispositivi mobili, dall’altro la protegge, offrendo le garanzie che il mercato pretende.

Valentina Bucci
Giornalista

Giornalista pubblicista, per ZeroUno scrive dei cambiamenti che la digitalizzazione sta imponendo alle imprese sul piano tecnologico, organizzativo, culturale e segue in particolare i temi: Sicurezza Informatica, Smart Working, Collaboration, Big data, Iot. Master in Giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza (Università di Ferrara), laurea specialistica in Culture Moderne Comparate (Università di Bergamo).

Articolo 1 di 4