Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Open Digital Innovation, i Cio protagonisti del business digitale

pittogramma Zerouno

Open Digital Innovation, i Cio protagonisti del business digitale

13 Gen 2016

di Redazione

Ecco alcune interviste a Cio di primarie aziende presenti sul mercato italiano realizzate in occasione di “Open Digital Innovation: nuovi percorsi per la trasformazione digitale delle imprese italiane”, convegno conclusivo della Digital Innovation Academy 2015 della School of Management del Politecnico di Milano.

Startup e università: risorse preziose per la digitalizzazione

Intervista a Piera Fasoli, Direttore sistemi informativi, Gruppo Hera

Siamo in un momento di trasformazione profonda che investe le persone ancor prima delle aziende, modificando comportamenti e relazioni, con implicazioni anche di tipo sociale e culturale. Il driver di questi cambiamenti è senza dubbio il digitale, che sta irrompendo con una forza, una velocità e una imprevedibilità senza precedenti. La conseguenza è la modifica della struttura del mercato in tutti i settori e la messa in discussione di modelli di business consolidati, oltre che determinare importanti revisioni sul versante infrastrutturale, tecnologico e nell’organizzazione di impresa.

Al Cio, per essere protagonista di questa trasformazione, viene richiesto il passo del velocista, per gestire l’innovazione, e quello del maratoneta per garantire il day by day con la massima efficienza.

Il modello bimodale, suggerito da Gartner, può essere un riferimento anche per le aziende italiane? Con quali implicazioni sul piano tecnologico e architetturale, da un lato, e su quello organizzativo e applicativo dall’altro? Come dotarsi delle risorse e delle competenze necessarie?


ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO

Cio e digital business: le nuove relazioni Lob-It

Per capire la trasformazione di una qualunque Business Unit verso il digitale, “guardate a come cambia il suo budget”, ha detto Peter Sondergaard, Senior Vp e Global Head of Research, Gartner, nella keynote di apertura dello scorso Gartner Symposium di Barcellona. Alla base c’è sempre la Lob che deve comportarsi da startup digitale e come tale spendere: il Dipartimento It, per supportarla, deve sviluppare a sua volta un approccio pure da startup. Si struttura così un modello di It bimodale.

Disrupt or be disrupted?

Nel corso dell’evento C-level Summit, organizzato da Digital4Executive e ZeroUno, Cio e manager di diverse aree aziendali si sono confrontati analizzando percorsi ed esperienze per affrontare l’attuale digitalizzazione a tappe forzate.

Il Business diventa Algoritmico: il Cio non può controllarlo, ma può influenzarlo

Il 2015 vede l’avvento del Business Algoritmico, con Agenti, prodromi di Robot, di cui si popolano le Relazioni e le Interazioni cioè i dispositivi personali e le “cose” dell’IoT, sotto la spinta delle nuove capacità digitali della Lob. La visione di Gartner dalle parole del suo Senior Vp e Head of research, Peter Sondergaard.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Open Digital Innovation, i Cio protagonisti del business digitale

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link