Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Siti Web sempre più pericolosi secondo Websense Security Labs

pittogramma Zerouno

Siti Web sempre più pericolosi secondo Websense Security Labs

30 Set 2009

di ZeroUno

Websense ha comunicato i risultati della propria ricerca “Websense Security Labs, State of Internet Security, Q1-Q2 2009”. Ecco una sintesi delle rilevazioni più importanti.
Il numero dei siti Internet malicious è aumentato del 233% nel corso degli ultimi sei mesi e del 671% nel corso dell’ultimo anno. Nella prima metà del 2009, il 77% dei siti Web con malicious code erano costituiti da siti Internet affidabili che sono stati compromessi. I siti Web 2.0 che consentono contenuti generati dagli utenti finali sono un target importante per i cybercriminali e gli spammer. La tecnologia Websense Defensio™ ha consentito ai Websense Security Labs di stabilire che il 95% dei commenti generati dagli utenti di Blog, chat room e bacheche sono spam o malicious. i tool di sicurezza utilizzati da siti quali YouTube e BlogSpot sono dal 65% al 75% inefficaci nel proteggere gli utenti Web da contenuti pericolosi e rischi relativi alla sicurezza.
Il Web continua ad essere il vettore preferito per il furto di dati. Nella prima metà del 2009 i Websense Security Labs hanno constatato che il 57% degli attacchi che avevano come obiettivo il furto di dati erano stati condotti attraverso la Rete. La convergenza di attacchi misti Web ed email continua a crescere. Secondo Websense Security Labs, l’85,6% di tutta la posta indesiderata in circolazione contiene link a siti di spam e/o a siti Web pericolosi. Solamente a giugno il numero totale di email che contenevano virus è cresciuta del 600% rispetto al mese precedente.
La ricerca completa può essere scaricata all’indirizzo http://www.websense.com/threatreport .

ZeroUno

Articolo 1 di 5