Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Servizi IT: I.Net inaugura il Business Continuity Control Center

pittogramma Zerouno

Servizi IT: I.Net inaugura il Business Continuity Control Center

02 Lug 2008

di Lorenza Peschiera

La nuova struttura garantisce ai clienti di i.net un monitoraggio costante e proattivo delle risorse critiche per individuare e prevenire i malfunzionamenti delle applicazioni Business Critical, nonchè una gestione personalizzata delle procedure di gestione di incident e change

MILANO – I.Net, la business unit di BT Italia (www.italia.bt.com) specializzata in soluzioni e servizi di sicurezza, hosting, business continuity e It services, ha recentemente inaugurato il nuovo Business Continuity Control Center che vede impiegate risorse tecniche specialistiche, processi e procedure operative dedicate alla gestione e all’erogazione centralizzata dei servizi, ed è strutturato e dimensionato per garantire il funzionamento e il supporto ai clienti 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, di tutto il portfolio di servizi erogati.
“I nostri clienti otterranno molti vantaggi grazie al Business Continuity Control Center”, spiega Roberto Mancini, direttore della business unit I.Net. “Tra le opportunità proposte alle aziende rientrano un supporto tempestivo per le problematiche legate alla gestione dei servizi erogati, fornito da personale specializzato e certificato presso i partner tecnologici, basato su processi e metodi standardizzati e certificati, collaudato in oltre 10 anni di esperienza; il monitoraggio costante e proattivo delle risorse critiche, per individuare e prevenire i  malfunzionamenti delle applicazioni business critical; una gestione personalizzata delle procedure di gestione di incident e change”.
Secondo Mancini, la totale disponibilità e continuità di servizio e la garanzia di un livello di sicurezza adeguato sono tra i punti di forza del Business Continuity Control Center di I.Net. “Alla base di tutto questo c’è una infrastruttura tecnologica all’avanguardia, sicura e integrata, in grado di far fronte all’evoluzione delle minacce, non solo tecnologiche, ma anche di metodi e organizzazione degli attacchi informatici”, dice il direttore della business unit. “Le nostre piattaforme hardware e software dedicate alla gestione e all’erogazione centralizzata di servizi di sicurezza sono aggiornate in funzione dell’evoluzione delle tecnologie disponibili e delle minacce e gestiscono tutti i sistemi e le applicazioni in uso dei clienti”.
“I.Net propone un servizio costruibile a moduli, che può andare dall’acquisto del puro spazio all’acquisto di servizi di gestione e manutenzione”, prosegue Mancini. “Vogliamo proporci come fornitori di servizi e non solo di spazi. La domanda va in questa direzione”.
I.Net dispone di altri quattro data center, a Milano e a Roma. “Anch’essi sono centri di eccellenza, adatti però a proporre solo alcune tipologie di servizi”, commenta Mancini.
Da evidenziare che la Business Factory dove risiede il nuovo centro di I.Net è stata costruita in un’area geografica priva di criticità (quali rischi sismici, di inondazione o dovuti alla vicinanza di impianti pericolosi) e gli impianti tecnologici sono stati costituiti per garantire la continuità dei servizi anche in casi di manutenzione straordinaria. (L.P.)

 

Lorenza Peschiera

Articolo 1 di 5