Pragma Progetti, il valore dell’integrazione | ZeroUno

Pragma Progetti, il valore dell’integrazione

pittogramma Zerouno

Attualità

Pragma Progetti, il valore dell’integrazione

Gli specialisti dell’azienda si pongono accanto agli utenti finali per fare formazione e consulenza per un utilizzo della tecnologia finalizzato a rinnovare i modelli di business: è il caso delle opportunità offerte dall’integrazione di Teams con altre applicazioni

12 Feb 2021

di Cristina Mazzani

I primi testimonial dei vantaggi che possono essere generati dall’innovare i modelli di business utilizzando appieno le funzionalità di Microsoft Teams sono gli uomini di Pragma Progetti. Il system integrator torinese, per voce di Giorgio Prino (in foto), commerciale di Pragma Progetti, ha infatti spiegato come ha arricchito non solo la propria proposta tecnologica ai clienti finali, ma anche il suo modo di lavorare sfruttando una soluzione completa come Microsoft 365: “Nel corso del 2021 – ha spiegato Prino – ci siamo prefissi di fare upselling sulla nostra base installata, siamo infatti fermamente convinti che gli strumenti di produttività individuali non siano più sufficienti, occorre maggiore sicurezza e promuovere collaboration per rinnovare i metodi operativi. Lo smart working è stata la risposta a un’emergenza, ma deve consolidarsi in un modo di lavorare diverso”.

Teams come abilitatore di cambiamento

Il percorso che conduce dall’utilizzo base delle licenze di Office365 all’approccio completo al cloud passa per la consapevolezza che il nuovo paradigma promuove la gestione del lavoro in mobilità e semplifica le integrazioni. Prodotti come Teams e SharePoint, sfruttati per far fronte alla recente emergenza, oggi possono rappresentare gli applicativi sui quali basare nuovi modelli di business all’insegna della collaborazione.

“Il nostro compito oggi – ha continuato Prino – è, per esempio, aiutare le organizzazioni a creare gruppi di lavoro ai quali assicurare tutta la documentazione utile per svolgere le loro attività in sedi diverse e ovunque ci si trovi, come se si cooperasse nello stesso ufficio. Noi per primi abbiamo innovato il nostro modello: grazie alle funzionalità di Teams abbiamo messo a disposizione spazi virtuali dove collaborare allo stesso progetto, creato videoteche per il training on demand, implementato un servizio di supporto e di formazione in modalità smart”.

Le innovazioni possibili e il ruolo di Pragma Progetti

Utilizzare appieno gli strumenti di collaboration può significare anche valorizzare tutti gli altri investimenti in tecnologia. È il caso, per fare un solo esempio, della piattaforma Power BI.

“Connettendo Power BI a Teams – ha spiegato Prino – è possibile scaricare gli output della piattaforma di business intelligence direttamente da parte di ciascun componente dei gruppi di lavoro cui servono le informazioni elaborate, avendo la certezza che i dati esposti sono al sicuro. Questo significa aumentare la collaborazione all’interno dei vari team e promuovere smart working e mobility, in piena sicurezza”.

Il compito di un partner tecnologico è prima di tutto quello di aiutare le aziende utenti a trovare e implementare la miglior tecnologia per il proprio ambiente IT. Guardando al cloud, ciò significa spiegare i vantaggi che possono derivare dal passaggio dal software on premise a un modello as a service, quindi, di approvvigionamento di risorse dalla nuvola e declinandoli nel contesto specifico.

“Quando il cliente sceglie il cloud – ha aggiunto Prino – lo supportiamo per la piena comprensione delle policy di licencing, guidandolo nella definizione dei moduli applicativi di cui ha bisogno e di quelli che possono essere attivati in un secondo momento; ci impegniamo inoltre a focalizzare la sua attenzione sui possibili aumenti di produttività, sulla riduzione di complessità e sul ritorno dell’investimento in termini di costi. Le potenzialità dell’hub tecnologico di Microsoft ci permettono inoltre di integrarlo con la maggior parte degli applicativi utilizzati nelle aziende. Un’abilità che ci contraddistingue è quella di costruire una relazione con il nostro cliente finale, la capacità di essere presenti al suo fianco, fisicamente o virtualmente a seconda delle necessità, nello sviluppo del suo percorso di trasformazione digitale. Siamo convinti che questo sia il valore aggiunto che una realtà come la nostra può e deve dare a corredo della tecnologia”.

Per approfondire il tema partecipa il 23 febbraio alle 10.30 al webinar organizzato da Pragma Progetti “Gestione della sicurezza – Microsoft 365 Business”. Clicca qui per guardare l’agenda e registrarti.

Cristina Mazzani

Giornalista

Giornalista dal 1996, si è sempre occupata di tematiche tecnologiche, scrivendo per riviste dedicate al mondo B2B e al canale di distribuzione Ict. In alcuni periodi ha affiancato a questa attività collaborazioni per quotidiani e testate attivi in altri settori. Dal 2013 lavora con ZeroUno.

Articolo 1 di 5