NetApp completa l’acquisizione di SolidFire

pittogramma Zerouno

NetApp completa l’acquisizione di SolidFire

L’operazione ha permesso al vendor di completare la propria offerta all-flash, con prodotti scalabili per infrastrutture che necessitano elevata flessibilità

14 Feb 2016

di Redazione

NetApp ha concluso il processo di acquisizione di SolidFire, società che combina le performance e il basso costo dello storage all-flash con un’architettura webscale in grado di semplificare le operations all’interno del datacenter e abilitare il deployment rapido delle applicazioni. I prodotti SolidFire saranno incorporati nella strategia Data Fabric di NetApp, che mira a creare un sistema di data management coerente e senza interruzioni attraverso soluzioni flash, dischi e risorse cloud.

Come da precedente annuncio, l’agreement definitivo per l’acquisizione era stato siglato il 21 diecembre 2015; l’ammontare dell’operazione si attestava a 870 milioni di dollari.

Grazie a SolidFire, NetApp dispone ora di un’offerta all-flash completa che si indirizza a tre fasce di mercato distinte: per le imprese con infrastrutture tradizionali, la famiglia All-Flash Fas (Aff) soddisfa le esigenze più comuni di storage e gestione dati; la serie di array EF, invece, è stata progettata per offrire tempi di risposta rapidi e costanti al fine di accelerare i database dalle performance elevate; i prodotti SolidFire infine rispondono alle necessità delle infrastrutture di prossima generazione, soprattutto in termini di flessibilità e scalabilità.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Data Warehouse
S
Strategia
NetApp completa l’acquisizione di SolidFire

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3