Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Dedagroup, nuova divisione: un approccio sistemico all’IT

pittogramma Zerouno

Dedagroup, nuova divisione: un approccio sistemico all’IT

19 Set 2013

di Arianna Leonardi

Nasce Cast, la nuova unità che riunisce tre precedenti divisioni con la società Dedanext, già federata del Gruppo. L’obiettivo è sviluppare il cloud come opportunità per i clienti a supporto del cambiamento e, più in generale, potenziare l’offerta di business technology e It transformation

TRENTO – Internazionalizzazione, acquisizioni e fusioni, nuovi modelli operativi: oggi le aziende vivono un momento di trasformazione profonda sotto il profilo organizzativo e strutturale, sottoposte in molti casi a fenomeni di forte discontinuità con il passato. Muoversi nel contesto della globalizzazione richiede capacità di adattamento, flessibilità e lungimiranza: servono mente aperta e occhio vigile per cogliere le nuove opportunità di business e individuare le risorse (tecnologie e partner) a supporto del cambiamento. In questo scenario complesso, nasce Cast, Cloud, Applicativi, Servizi e Tecnologia, la nuova divisione di Dedagroup ICT Network, che riunisce in un’unica area l’intera capacità di consulenza del Gruppo in ambito business technology e It transformation.

Gianni Camisa, amministratore delegato di Dedagroup ICT Network

“L’obiettivo – spiega Gianni Camisa, amministratore delegato di Dedagroup ICT Network – è offrire alle imprese un approccio sistemico alla gestione dei sistemi informativi, dalla progettazione e realizzazione del data center alla virtualizzazione fino all’amministrazione in outsourcing, venendo incontro alle loro esigenze di innovazione, integrazione e internazionalizzazione. Proprio dalla fusione di queste parole, abbiamo coniato il motto Innogration alla base della nostra proposizione ‘dalla doppia anima’ tecnologica e applicativa”.
Operativa dal primo settembre 2013, Cast parte da un fatturato di 45 milioni di euro nel 2012 e 110 persone attive, con quattro sedi operative a Milano, Trento, Padova e Bologna. A fondersi nella nuova realtà sono Dedanext, già società federata del Network specializzata nel campo delle soluzioni tecnologiche e infrastrutturali, insieme alle precedenti divisioni Soluzioni Cloud e Servizi (pacchetti IaaS e PaaS erogati dai data center di proprietà), Soluzioni Tecnologiche e Servizi (infrastrutture) e Soluzioni Applicativi Aziende (soprattutto Erp, Crm e soluzioni di document management).
L’unione delle competenze permette al Gruppo di consolidare l’esperienza acquisita nel campo delle applicazioni e delle infrastrutture on premise e in cloud, offrendo ai clienti, come asserisce Camisa, “una sola interfaccia per i loro progetti di innovazione o più tradizionali”.
“Il cloud – prospetta l’AD – può essere un’opportunità interessante per le aziende ‘illuminate’ coinvolte in processi di riorganizzazione disruptive che i tradizionali sistemi informativi non sono in grado di supportare adeguatamente. La nuvola, se nelle realtà più grandi ha raggiunto uno stadio di maturità abbastanza avanzato, comincia ormai a prendere piede anche tra le medie imprese. Vogliamo essere a fianco dei clienti nell’affrontare il cambiamento con un cloud adattivo e flessibile nel modello contrattuale, operativo e di pricing”.
Alla luce di tali intenzioni, la direzione generale di Cast sarà affidata a Paolo Angelini, già AD di Dedanext, affiancato da Luciano Bruno alla direzione commerciale, Roberto Loro alla direzione Cloud e It Services e da Alexander Kiesswetter alla direzione Business Applications. “Una squadra mista – commenta Camisa – che rafforza le reciproche competenze e culture aziendali: da un lato, la spinta imprenditoriale di Dedanext, dall’altro, la capacità manageriale di Dedagroup”.

Arianna Leonardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 3