Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Edge computing, come configurare l’infrastruttura IT più adeguata alle singole esigenze

pittogramma Zerouno

News

Edge computing, come configurare l’infrastruttura IT più adeguata alle singole esigenze

19 Mar 2019

di Redazione

Il Local Edge Configurator di APC by Schneider Electric è il tool che permette di semplificare la scelta e l’implementazione delle soluzioni edge computing

MarketersMedia stima che il mercato globale dell’edge computing avrà una crescita annuale del 35% fino al 2023, quando il giro d’affari raggiungerà un valore di circa 34 miliardi di dollari.

Con edge computing si intende un’architettura IT in grado di elaborare i dati direttamente nei punti in cui vengono prodotti o il più vicino possibile. Questo significa ridurre la latenza di elaborazione dei dati che provengono da tutti i dispositivi intelligenti e device embedded connessi in cloud per fornire risposte in tempo reale, con il vantaggio di risparmiare banda inviando inoltre al data center informazioni già elaborate e quindi di minori dimensioni.

Tale trasformazione dell’infrastruttura offre varie opportunità, esistono infatti diversi modi per standardizzare le distribuzioni dell’infrastruttura stessa, dall’avere tutto pre costruito in anticipo a una personalizzazione completa e, nello specifico:

  • Soluzione preintegrata: include l’intera infrastruttura fisica (incluse PDU, rack e sicurezza). Le soluzioni preintegrate sono preassemblate in fabbrica pronte per essere spedite.
  • Soluzioni pre-configurate: consistono in prodotti standard configurati dal partner o dal cliente in base alle necessità offrendo una certa flessibilità per soddisfare esigenze specifiche.
  • Soluzioni personalizzate: con queste soluzioni rack e PDU, tutti i componenti possono essere progettati in base alle specifiche del cliente che possono includere l’altezza, la larghezza e il colore del rack e la configurazione della presa per le PDU.

Per decidere quale soluzione proporre, i rivenditori possono utilizzare risorse come il Local Edge Configurator di APC by Schneider Electric, il tool che permette di semplificare la scelta e l’implementazione delle soluzioni edge computing, mantenere un archivio delle soluzioni adottate e dei template utilizzati, un vero e proprio strumento che riduce i tempi di progettazione e semplifica le scelte con avvisi che allertano su incompatibilità di soluzioni e alert che indicano le opzioni migliori disponibili per raggiungere elevate performance qualitative.

“La digital transformation sta impattando sempre di più settori in cui l’elaborazione di dati in tempo reale è strategica. Per questo abbiamo immaginato soluzioni specifiche per edge computing, percorsi di certificazione e tool di configurazione dedicati all’edge che permettono ai nostri partner IT di essere sempre supportati e competitivi sul mercato nella loro attività quotidiana di creazione di valore per renderla più semplice ed efficace per alte prestazioni” ha commentato Stefano Sabbatini, IT Partner and Channel Developer APC by Schneider Electric.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
Edge Computing
Edge computing, come configurare l’infrastruttura IT più adeguata alle singole esigenze

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4