Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
logo Hpe

Network functions virtualization, Red Hat e Hpe insieme per modernizzare le reti

pittogramma Zerouno

Networking

Network functions virtualization, Red Hat e Hpe insieme per modernizzare le reti

07 Mar 2017

di Redazione

Obiettivo delle due aziende è aiutare gli utenti finali a trasformare le reti aziendali implementando soluzioni di network functions virtualization (Nfv); nell’ambito della strategia multi-cloud e multi-stack e del suo impegno verso il software open, Hpe collabora con Red Hat per accelerare l’adozione di OpenStack da parte dei Communication service provider e offrire ai clienti maggiore libertà di scelta grazie a differenti distribuzioni commerciali, tra cui Hpe Helion OpenStack Carrier Grade e Red Hat OpenStack Platform

Accelerare l’implementazione di soluzioni di network functions virtualization (Nfv) basate su infrastrutture completamente open, production-ready e basate su standard, per modernizzare le reti. È il fine che si sono poste Hewlett Packard Enterprise e Red Hat avviando la loro collaborazione secondo cui Hpe prevede di offrire soluzioni Nfv System e configurazioni Hpe certificate, pronte all’uso e pre-integrate, che includono Red Hat OpenStack Platform e Red Hat Ceph Storage per i Communication service provider (Csp).

Coerentemente con la propria strategia multi-cloud e multi-stack e con il suo forte impegno verso il software open source, Hpe collabora con Red Hat per accelerare l’adozione di OpenStack da parte dei Csp di tutto il mondo, offrendo ai clienti maggiore libertà di scelta grazie a differenti distribuzioni commerciali, tra cui Hpe Helion OpenStack Carrier Grade e Red Hat OpenStack Platform. Red Hat usa un approccio ‘upstream first’ allo sviluppo dei suoi prodotti, tra cui Red Hat OpenStack Platform; per questo motivo, Red Hat OpenStack Platform offre una base completamente open source per implementazioni Nfv.

Questa estesa collaborazione consente a Red Hat di fare uso degli Hpe OpenNfv Labs per la verifica delle virtual network function (Vnf), e permette ai clienti di Red Hat OpenStack Platform di accedere ai servizi Vnf Onboarding di Hpe. Anche lo Hpe OpenNfv Solution Portal viene esteso a includere Vnf da parte dei partner di Red Hat, fornendo ai clienti accesso a soluzioni pre-verificate che possono aiutare a semplificare le installazioni.

Inoltre, Hpe e Red Hat collaborano per certificare soluzioni Nfv operations di Hpe – tra cui Hpe Nfv Director for management and orchestration (Mano), Hpe Service Director for operations support systems (Oss), Hpe Vnf e la soluzione Hpe OpenSdn basata su OpenDailight – su Red Hat OpenStack Platform, con il supporto end-to- end da parte di Hpe.

L’integrazione di Red Hat OpenStack Platform e Red Hat Ceph Storage è prevista con la disponibilità di Hpe Nfv System 1.4. Si tratta di una soluzione bundle pre-integrata, che contiene un mix ottimale di hardware e software per semplificare e accelerare le implementazioni Nfv, offrendo ai clienti un’esperienza end-to- end più semplice, in grado di coprire ordine, installazione, operations, gestione del ciclo di vita e servizi. I bundle sono completamente testati, progettati come building block per consentire ai clienti di partire in piccolo e crescere man mano che aumentano le necessità. Hpe Nfv System 1.4 sarà disponibile ad aprile 2017, sia per HPE Helion OpenStack Carrier Grade che per Red Hat OpenStack Platform.

Per gli utenti che hanno bisogno di consulenza, system integration e supporto per le tecnologie open source di Red Hat su Hpe Nfv System, Hpe Technology Services offre una serie di servizi che coprono pianificazione strategica, proof-of- concept, assessment, design e verifica, integrazione, supporto della soluzione e program management complessivo.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link