Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sap Hana va sulla nuvola

pittogramma Zerouno

Sap Hana va sulla nuvola

14 Mar 2014

di Redazione

Nuovi modelli di consumo, prezzo e accesso alla piattaforma di in-memory, con il marketplace che semplifica l’esperienza di ricerca, acquisto e implementazione.

La piattaforma di in-memory Sap Hana apre le porte al cloud con tre offerte: AppServices, DBServices e Infrastructure.

L’acquisto prevede un modello a consumo con possibilità di implementare l’intera piattaforma, oppure selezionare al bisogno nuove opzioni, come soluzioni di analisi predittiva, pianificazione ecc.

Questo modello di Platform-as-a-Service (PaaS) offre un’infrastruttura incentrata sulla tecnologia in-memory, nonché database e servizi applicativi per realizzare, estendere, implementare ed eseguire le applicazioni. Con la Cloud Platform, già disponibile sul marketplace Sap Hana, i clienti possono accedere alla piattaforma di in-memory in soli 30 minuti e beneficiare all’istante di un servizio unificato per le app di nuova generazione.

Le nuove offerte disponibili in cloud possono essere provate e acquistate in versioni da 128 GB fino a 1 TB di memoria sullo store online dedicato che permette ai clienti di conoscere, provare e acquistare le applicazioni basate sulla tecnologia in memory di Sap.

Restando sul fronte dell'innovazione in ambito Hana, il vendor ha presentato Genomic Analyzer, per compiere analisi sul genoma in tempo reale. Attualmente in fase iniziale di adozione, l’applicazione intende offrire importanti vantaggi fra i quali un’elaborazione dei dati più rapida attraverso i vari stadi della pipeline del genoma (allineamento, annotazione e analisi) e un’analisi immediata dei dati completabile in pochi minuti anziché giorni. Si prevede che i ricercatori riusciranno ad analizzare le varianti genetiche dei gruppi su vasta scala per scoprire gli schemi di variazione all’interno di una stessa popolazione e fra diverse popolazioni. Grazie a una migliore identificazione delle varianti genetiche utili a fini clinici e alla visibilità in tempo reale sulle situazioni “in corso” i medici riusciranno a comprendere e personalizzare le cure da somministrare ai pazienti affetti da malattie quali il diabete di tipo 2.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 3