Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Lefebvre e Cezanne si uniscono in Talentia Software

pittogramma Zerouno

Lefebvre e Cezanne si uniscono in Talentia Software

24 Apr 2013

di Redazione

Dopo l’acquisizione di Cezanne da parte di Lefebvre, le due società si fondono sotto un unico marchio, focalizzato sulla gestione delle performance finanziarie e delle risorse umane

In seguito all'acquisizione di Cezanne Software da parte Lefebvre Software (25 febbraio 2013), le due società si fondono sotto l'unico marchio Talentia Software, focalizzato sulla gestione delle performance finanziarie e delle risorse umane.

L’acquisizione di Cezanne Software è la quinta operazione realizzata in meno di 6 anni da Lefebvre Software ed è stata accompagnata da un'importante evoluzione. In termini di offerta di mercato, vengono fornite soluzioni di gestione delle risorse umane e del talento complementari a quelle già esistenti, mentre si consolida la presenza nelle aree geografiche, soprattutto quelle europee e americane, sia in modo diretto che indiretto.

"Era per noi essenziale riunire tutte le nostre filiali e tutti i nostri collaboratori sotto un unico nome internazionale e offrire ai nostri clienti una gamma di soluzioni integrate e modulari per una gestione ottimale delle performance dell'azienda. Il nome Talentia porta con sé i nostri valori e la nostra volontà di accompagnare i clienti nel complesso percorso di gestione finanziaria e del proprio capitale umano", dichiara Viviane Chaine-Ribeiro, Presidente di Lefebvre Software, oggi Talentia Software.

L'acquisizione di Cezanne ha portato a Lefebvre 600 nuovi clienti: oggi, il totale delle aziende servite dal gruppo Talentia, che conta 430 collaboratori distribuiti in 8 paesi, sono 3700 (negli ultimi quattro anni sono stati firmati da Lefebvre 500 nuovi contratti), per un fatturato atteso entro la fine del 2013 pari a circa 60 milioni di euro.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
Intelligenza Artificiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2