Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

E’ in outsourcing L’Hr Zucchetti

pittogramma Zerouno

E’ in outsourcing L’Hr Zucchetti

02 Giu 2004

di Luciano Barelli

La nuova offerta permette ai commercialisti, clienti storici della Casa di Lodi, d’innalzare il target della loro clientela con un servizio

Anche se lo sviluppo e le acquisizioni di Zucchetti (www.zucchetti.it; tel: 0371. 5942444) ne hanno allargato e diversificato l’offerta, l’azienda non ha mai perso di vista il suo mercato originario, quello dei commercialisti e dei consulenti del lavoro.
Per il suo target d’elezione Zucchetti ha recentemente annunciato un servizio di outsourcing per la gestione del personale, pensato, come osserva Giuseppe Stoppa, responsabile della divisione outsourcing della società, “…per far crescere il business del professionista permettendo ai commercialisti e ai consulenti del lavoro di soddisfare i più alti livelli di qualità richiesti dai loro clienti e di affrontare in modo vincente anche il mercato delle grandi aziende”.
Alla base della decisione di quest’offerta, battezzata Hr Outsourcing, sta la constatazione che le grandi società di servizi internazionali hanno cominciato ad interessarsi anche alla fascia più bassa del mercato, proponendo soluzioni e servizi di qualità anche alle medie imprese. Quest’attività va ad erodere un mercato che finora era appannaggio di commercialisti e consulenti del lavoro, professionisti che si ritrovano privi di mezzi, anche finanziari, adeguati a contrastare in modo efficace questa nuova e temibile concorrenza. In questo contesto, Zucchetti viene in aiuto della sua clientela con una soluzione che, secondo Stoppa, rappresenta lo strumento in grado di trasformare il professionista in fornitore di servizi in outsourcing, anche per società di grandi dimensioni, senza dover fare alcun investimento in hardware o software.

Un servizio nuovo dalla tecnologia consolidata
Alla base di questa convinzione stanno le caratteristiche della nuova offerta. Dal punto di vista tecnologico, Hr Outsourcing si basa su un ‘motore di paga’ costituito da un programma standard, multi contrattuale e multi societario, integrato con i sistemi di rilevazione presenze e di gestione budget Hr, che deriva dal modulo per la gestione del personale già installato presso migliaia di clienti come componente delle soluzioni gestionali Zucchetti e le cui ottima copertura funzionale è ben nota a utenti e partner della società lodigiana.
Questo ‘motore’, del quale Zucchetti assicura il continuo aggiornamento sul piano delle normative e dei contratti e le cui funzionalità sono state potenziate in vista appunto del suo utilizzo come base dei servizi in outsourcing, è installato presso la ‘Web farm’ della società. Il professionista che aderisce all’offerta Hr Outsopurcing potrà accedervi tramite un portale dedicato per fruire, 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno, dei servizi erogati.
L’obiettivo che Zucchetti si è posta per il nuovo servizio è quantificabile nella misura di 100.000 cedolini al mese gestiti entro il 2007. A sostegno di questa previsione gioca molto, secondo Stoppa, il fatto stesso che dietro l’offerta ci sia Zucchetti, un marchio ben conosciuto ed affermato sul mercato. “Siamo un’organizzazione flessibile, ma rigorosa – sottolinea Stoppa – in grado di fornire prodotti di qualità e di garantire la continuità del servizio, per permettere ai nostri utenti di offrire ai loro clienti la stessa tecnologia offerta dai grandi outsourcer”.

Luciano Barelli

Articolo 1 di 5